Il futuro dell’educazione e dell’alta formazione musicale

25 e 26 maggio 2022

Conservatorio L. Cherubini, Firenze
Ingresso gratuito su prenotazione
L’evento sarà trasmesso in streaming

Il Congresso Il futuro dell’educazione e alta formazione musicale vuole raccogliere le istanze e le riflessioni di una platea molto ampia di attori impegnati a vario titolo nei campi educativo, sociale, didattico, di ricerca, organizzativo e di produzione intorno, dentro e con la musica.

Un luogo di incontro per definire esigenze, proposte e prospettive del futuro della musica in Italia vista sotto diversi punti di vista, in senso verticale e orizzontale, dal basso e con una visione prospettica di ampio raggio, allo scopo di sollecitare e sensibilizzare i decisori politici ad affrontare, a livello normativo, legislativo e giuridico, con competenza e con un reale e completo approccio sistemico, il tema dell’importanza della musica nella nostra società.

L’evento è organizzato dalla Conferenza degli Studenti dei Conservatori, dalla Conferenza dei Direttori dei Conservatori e dal Comitato per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti.

Per partecipare in presenza occorre registrarsi attraverso il pulsante qui sotto per ciascun giorno a cui si vuole partecipare (25 e/o 26 maggio).

Mercoledì 25 maggio, ore 9-18:30

9:00-10:30 APERTURA

modera Francesco Spina, Presidente CNSI

  • Giovanni Pucciarmati – Direttore Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze
  • Luigi Berlinguer – Presidente CNAPM
  • Annalisa Spadolini – Coordinatrice nucleo operativo CNAPM
  • Roberto Antonello – Presidente Conferenza dei Direttori dei Conservatori
  • Paolo Fresu – musicista (da remoto)

11:00-13:00 PANEL 1

La musica nella scuola dell’infanzia e nel primo ciclo d’istruzione

modera Annalisa Spadolini, coord. nucleo operativo CNAPM

  • Francesco Saverio Galtieri – portavoce Forum Nazionale per l’Educazione Musicale
  • Gianluca Lombardo – Dirigente Ufficio II Ordinamenti della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione – Direzione generale per gli ordinamenti scolastici MI
  • Donatella Bartolini – docente di pedagogia per didattica della musica Conservatorio di Firenze
  • Marco Morandi – Ricercatore INDIRE
  • Luca Aversano – Professore di Storia della musica all’Università Roma Tre
  • Amalia Lavinia Rizzo – docente di Scienze della formazione pedagogia speciale Università Roma Tre
  • Flavia Piccoli Nardelli – Deputata della VII Commissione Cultura
  • Roberto Rampi – Senatore della VII Commissione Cultura
  • Adriana Verchiani – promotore manifesto la via della musica
  • Antonio Monzino – promotore DE MUSICA onlus
  • Carlo Delfrati – ricercatore pedagogista
  • Davide Pilla – studente al Conservatorio di Bologna

11:00-13:00 PANEL 2

SMIM, Licei Musicali e realtà territoriali

modera Ciro Fiorentino, Referente Nazionale COMUSICA

  • Giuliana Pella – Presidente Forum Nazionale per l’Educazione Musicale
  • Ettore Galvani – FENIARCO (in presenza)
  • Giampaolo Lazzeri – Presidente Nazionale ANBIMA
  • Mirco Besutti – Associazione Italiana delle Scuole di Musica
  • Aluisi Tosolini – Coordinatore della Cabina di regia della Rete Nazionale dei Licei Musicali e Coreutici Italiani
  • Adriana Verchiani – promotore manifesto la via della musica
  • Antonio Monzino – promotore DE MUSICA onlus
  • Gianluca Lombardo – Dirigente Ufficio II Ordinamenti della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione – Direzione generale per gli ordinamenti scolastici MI
  • Loredana Russo – Senatrice VII Commissione Cultura Senato
  • Luca Scavone – studente al Conservatorio di Trapani

15:00-17:00 PANEL 3

Qualità, valutazione e autonomia nei Conservatori

  • Roberto Antonello – Presidente della Conferenza dei Direttori dei Conservatori
  • Michele Nitti – deputato VII Commissione Cultura Camera
  • Fulvio Artiano – Consigliere CNAM
  • Fabio Mongelli – Presidente Coordinamento Istituzioni AFAM Non Statali CIANS
  • Antonio Ligios – ex Presidente della Conferenza dei Direttori dei Conservatori
  • Antonio Felice Uricchio – ANVUR
  • Giuseppe Carci – ANVUR

15:00-17:00 PANEL 4

Dopo il Conservatorio, professionalizzazione e placement

modera Marco Giovanni Barsella, studente all’ISSM di Lucca

  • Laura Moro – Direttrice editoriale Musica Classica Edizioni Curci S.r.l.
  • Andrea Rurale – Direttore MAMA SDA Bocconi e Pres. del Conservatorio di Cremona
  • Francescantonio Pollice – Presidente Associazione Italiana Attività Musicali AIAM
  • Filippo del Corno – ex Assessore Cultura Milano e Professore presso il Conservatorio di Trieste
  • Maria Giuseppina Solazzo – Vicepresidente dell’Associazione Musicale Opera Prima
  • Marilena Maniaci – ANVUR
  • Piero Di Egidio – Consigliere CNAM

17:30-18:30 PLENARIA

Riflessioni per un documento condiviso sul
futuro dell’educazione e alta formazione musicale

Giovedì 26 maggio, ore 9:30-13:00

TAVOLA ROTONDA: DIVERSITÀ, EQUITÀ E INCLUSIONE NELLA MUSICA

modera Federica Cesano, studentessa al Conservatorio di Lecce

  • Ester Cois – ricercatrice dell’Università di Cagliari, delegata del Rettore per l’uguaglianza di genere
  • Josie Cipolletta – co-founder di Equaly
  • Johann Merrich – organizzatrice di suoni e ricercatrice indipendente
  • Susanna Stivali – musicista, docente di Canto del Conservatorio di Frosinone, coautrice del report di JazzMine sul gender balance nella musica jazz in Italia
  • Alessandra Micalizzi – ricercatrice al SAE Institute
  • Alice Salvalai – project manager Music Innovation Hub
  • Cecilia Sanchietti – musicista, Presidente JazzMine, associazione di promozione delle donne nel jazz
  • Luisa Santacesaria – musicista, musicologa, curatrice, co-creatrice del progetto Curating Diversity
  • Valentina Bertolani – Marie Skłodowska-Curie Postdoctoral Fellow – University of Birmingham / Carleton University, co-creatrice del progetto Curating Diversity
  • Ilaria Giani – musicologa, autrice di “Direttrici senza orchestra” e co-autrice del progetto “Che Sagome”
  • Clementina Casula – ricercatrice dell’Università di Cagliari, autrice di “Diventare musicista. Indagine sociologica sui Conservatori di musica in Italia”
  • Lucia Di Cecca – membro dell’Editorial Board di PRIhME e dell’AEC Council